21 marzo 2017

SUL FILO DELL’ARTE SI FA IN QUATTRO

01

Mancano solamente due giorni all’edizione primaverile di Abilmente Vicenza e le nostre amiche de Sul Filo dell’arte sono già partite con un furgone bello pieno di novità per questo 2017.

Prima, però, di immergerci nella nuova kermesse creativa e giusto per incuriosirvi un po’, se ancora non avete sentito parlare di queste fantastiche signore, di cui peraltro abbiamo già scritto in varie occasioni, vi racconto quello che ho visto nella passata edizione autunnale, dove le stesse non sono certo rimaste con le mani in mano.

Quattro sono stati gli eventi in programma:  A qualcuno piace caldo, laboratorio dedicato a principianti e non, per realizzare un proprio personalissimo copri tazza; La tasca punciata, workshop creativo di decorazione su una tasca crochet; Caterinette e caterinotta, quasi un gioco per grandi e piccini; Effervescenze, imponente e magnifica installazione.

Vista la mia scarsa propensione a fare figuracce nei laboratori, ho preferito dedicare la mia attenzione a tutto il resto, chiedendo a Corinna Farchi, presidentessa di questa fantasiosa associazione, di accompagnarmi alla scoperta delle loro geniali iniziative.

Continua a leggere...

20 marzo 2017

LE PALLE: IL GUSTO DI DIRE BUGIE

lepalle1

Cosa sono le palle? Sono bugie bianche. Sono piccole dosi di ipocrisia quotidiana. Ognuno di noi ne dice in quantità e magari non se ne rende neanche tanto conto.

Ne esistono tante, tantissime, una per ogni occasione. Si dicono spesso con il sorriso sulle labbra, perché, alle volte, sono frasi così inverosimili, che è oggettivamente difficile rimanere seri.

Non mi dite che siete persone serie e che non avete mai detto una palla in vita vostra, perché non ci credo!

Continua a leggere...

17 marzo 2017

INTERVALLO ITALIAN STYLE CON AURORA ECCHER

18
 

Rilassare la mente e lasciarsi andare alla bellezza del saper fare italiano.


Su Vite a regola d’arte
è il momento dell'Intervallo Italian Style.

 

Oggi lo dedichiamo ad Aurora Eccher. 


video

© Barbara Fanelli

Continua a leggere...

16 marzo 2017

A TEATRO CON EL.DA

01

El.Da - si firmava proprio così - era bellissima.

Se ne era innamorato nel momento esatto, in cui l’aveva adocchiata all’uscita della chiesa, vestita nel suo più bell’abito bianco. Virginale.

Ma non era stato certo l’aspetto ad attirare la sua attenzione, perché di donne avvenenti, lui, ne aveva avute un sacco e, per quanto grande estimatore della bellezza femminile, si era anche abituato a gestirne gli effetti.

No, non era questo.

Lo diceva da sempre, e ne era assolutamente convinto, che fosse una questione di dettagli.

Continua a leggere...

15 marzo 2017

I NUOVI MO(N)DI CREATIVI DI LUISA DE SANTI

01

Quando incontri un personaggio famoso, c’è sempre una sorta di timore reverenziale.

Anche se lo hai già incontrato, se ci hai già parlato, se ne hai già scritto, per te rimane sempre quello celebre, c’è poco da fare.

Eppure il web, che avvicina, coinvolge e unisce, ha la capacità di creare comunque un certo legame, che rende tutto molto più facile.

 

Luisa De Santi non è certo persona che intimorisce, sia chiaro, anzi è proprio l’esatto contrario e rivederla, dopo giusto un anno, ad Abilmente Vicenza, edizione autunno 2016, è stato come riabbracciare una vecchia amica.

Sedute ad un tavolino, in uno dei rari momenti di pace, lei un tantino raffreddata, io felice di averla riagguantata, dopo averla incrociata nel corso dell’anno in altri eventi, abbiamo chiacchierato un po’ delle sue novità.

Continua a leggere...

13 marzo 2017

MANUKALPA E L’ARTE ANTICA DELLA LAVORAZIONE DEL METALLO

IMG_2420

Non c'è nulla di più bello di una chiave, finché non si sa che cosa apre.

(Maurice Maeterlinck)

 

Il fabbro è uno di quegli antichi mestieri, di cui con il tempo si è persa l’importanza e la magia.

Nella sua fucina si producevano tutti gli attrezzi in ferro per il lavoro agricolo e boschivo.

Sulla grossa incudine, con assestati colpi di martello, i fabbri trasformavano il ferro, rendendolo nobile, utile, familiare. Producevano spade e coltelli, armature e corazze, chiodi e ferrature per cavalli, chiavi e utensili vari.

Nell’era del fatto-in-serie gli antichi mestieri, quasi dimenticati, trovano nuova vitalità con gli artigiani, che non solo riportano in auge antiche tecniche, ma che sono così abili da essere artisti.

E io ho avuto il piacere di conoscere uno di questi artigiani, che ha reso il suo mestiere un’arte.

Era poco prima di Natale quando ho conosciuto Manukalpa, Cristian Romei, a Roma all’Arts and Crafts  Market di Natale e mi sono persa tra l’armonia e la precisione dei suoi lavori.

Nel suo banco spiccavano coppie indissolubili di chiavi, ognuna diversa dall’altra, ognuna unica. Chiavi dalle molte fogge, ma senza serrature.

La nostra conversazione è cominciata proprio da lì: dalle chiavi!

 

Continua a leggere...

10 marzo 2017

CHIAVI

05

La chiave di un uomo si trova negli altri: è il contatto con il prossimo quello che ci illumina su noi stessi.

(Paul Claudel, Memorie improvvisate, 1954)

Continua a leggere...

09 marzo 2017

CREATIVAMENTE OLTRE I LIMITI. LE LEPRI DI MISURINA

01

Due immagini a confronto.

Due modi di essere, di vivere, di sentire.

Due realtà, due mondi, due filosofie.

Inconciliabili.

Eppure, se è vero che gli opposti si attraggono e se è vero che un filo può compiere magie, a ben guardare, queste due fotografie non sembrano poi così lontane.

Certo bisogna andare oltre, ma molto oltre, perché, fermandosi all’apparenza, i conti non paiono proprio tornare.

Continua a leggere...