07 luglio 2016

MARIO D'ISCHIA. L'INTELLIGENZA ARTIGIANA CHE INTERPRETA I DESIDERI



Sono sul picco estremo del monte Eponeo, un vulcano sottomarino la cui cima emersa è stata lavorata dalle sapienti mani della natura per diventare, nei millenni, un meraviglioso angolo di paradiso.


Ischia, la maggiore delle isole Flegree, è puro incanto, di natura e cultura.

Una meraviglia da non perdere, se approdate da queste parti, è il delizioso paesino di Lacco Ameno, con il suo corso principale, dove passeggiare lenti e lasciarsi inebriare dai profumi di mediterranee passioni. Un luogo magico dove scoprire laboratori artigianali che danno vita a oggetti preziosi e ricercatissimi, e conoscere artigiani che fanno moda alla vecchia maniera.


Sono davanti alla boutique-laboratorio di Mario d’Ischia, straordinario couturier delle calzature gioiello. Entrare in questo laboratorio è come varcare la soglia di una stanza del tesoro. 


Lo sguardo viene investito da una miriade di bagliori di ogni colore e tonalità. Calzature gioiello dalle linee essenziali e ricercate che lasciano senza fiato… e poi, al centro del laboratorio, lui, il signor Mario, e il suo tavolo di lavoro, dove mescola sapere artigianale, creatività e materiali preziosi, solo per realizzare i sogni delle sue clienti.


Mi racconta come ha iniziato a creare calzature gioiello?

E’ iniziata da me e mia moglie. Abbiamo aperto questo negozio 6 anni fa. Prima avevamo un negozio di solo abbigliamento, mentre i sandali li compravamo da un fornitore esterno.

Interviene una deliziosa e sorridente signora “E’ iniziato tutto per gioco. “

La signora è la moglie di Mario e loro due, insieme, sono l’anima di questo incredibile laboratorio di calzature artigianali. 

Cosa è successo, come mai avete iniziato a produrre in proprio?

Abbiamo iniziato a comperare da un fornitore esterno dei sandali semplici, volevamo provare a vedere come rispondeva il mercato. Li abbiamo venduti subito e quindi li abbiamo richiesti di nuovo ma il fornitore dopo pochi giorni mi ha detto “Non ce la faccio a farli con questi tempi, vuoi provare a realizzarli da solo?”


Allora lei si è improvvisato artigiano?

In realtà ero artigiano, ma in un settore diverso… mi sono occupato per un periodo di tempo di condizionatori d’aria e prima ancora sono stato ufficiale di macchine…navigavo. 

La moglie del signor Mario ridendo dice “ha iniziato per scherzo… lui non ci voleva andare….”.



Come è andata, come ha deciso di diventare Mario d'Ischia?

Inaspettatamente il fornitore, non riuscendo a soddisfare gli ordini, un giorno mi dice “ vieni da me che ti insegno come fare!” 
E’ nata in questo modo. Ecco, un po' di manualità, anche se per altre cose, c’era… e così mi sono messo alla prova. 


Per imparare quest'arte quanto tempo ci è voluto?

Un intero inverno. Non tanto. All’inizio ho sbagliato un sacco… poi come si dice… sbagliando si impara… e alla fine ho imparato. 



Quali sono i passaggi fondamentali per realizzare un sandalo gioiello?

Il sandalo si mette insieme gradualmente: realizzo a mano la tomaia e poi metto il gioiello e assemblo tutto insieme alla suola cucendo tutto a mano. Il cliente sceglie il gioiello e la tomaia. 

Di solito sul mercato si trova il gioiello già abbinato alla pelle. Noi lasciamo che sia il cliente a scegliere cosa desidera: dal gioiello al colore della pelle, al tipo di pelle. Il sandalo lo crea il cliente. Io realizzo quello che immagina. 


Voi non lavorate solo su commissione, giusto?

No, è vero. Realizziamo anche delle proposte per i clienti che arrivano qui da noi e vogliono il sandalo subito. Ma lavoriamo molto sui desideri del cliente e quindi su commissione. 


Quanto tempo ci vuole per fare un sandalo, di questi più elaborati, bellissimi, che vedo qui?

Di solito la consegna avviene in 24 o al massimo 48 ore.  Poi, se il sandalo richiesto ha un design particolarmente elaborato e il cliente ha fretta spediamo il prodotto sia in Italia che all’estero. 


Vendete anche on line?

Si. Anche se non abbiamo un vero e proprio sito di vendita online, di quelli in cui si vede il prodotto e si ordina. Sul nostro sito si possono vedere i modelli ma poi il cliente ci contatta per telefono o via email e viene confezionato l’ordine. Preferiamo che il cliente ci chiami perché è fondamentale il contatto umano per capire meglio le esigenze specifiche di ogni persona che sceglie le nostre calzature. 


Mi raccontate un po' dei materiali che usate?

Utilizziamo pelli e cuoio. Per le pelli andiamo dalla pelle comune, al pitone, al coccodrillo. Il coccodrillo lo facciamo lavorare fuori, essendo un materiale particolarmente costoso lo scarto va ridotto al minimo, quindi ci affidiamo ad un'azienda di Milano specializzata in questo tipo di pelle.
Poi ci sono i cristalli, quelli che vede sono tutti cristalli Swarowski.  

Il signor Mario apre un cassetto e tira fuori un cammeo bellissimo….


E questo?

Nostra figlia disegna gioielli e da lei facciamo preparare cammei personalizzati su richiesta del cliente. Questi che vede sono stati disegnati da nostra figlia e riproducono figure classiche marine, tipiche della nostra isola. Il materiale è la madreperla.

Ok… raccolgo gli occhi che mi sono rimasti attaccati al cammeo.... mi dispiace che qualità della mia foto non renda merito alla bellezza di questi gioielli…

Vostra figlia lavora con voi? 

No, lei ha scelto di seguire la sua strada, ha scelto di studiare disegno del gioiello, ma non vuole lavorare con noi. Lei vuole andare fuori a lavorare… ma chissà, può darsi che cambi idea. E’ ancora giovane, vedremo, io spero che cambi idea…

E così signor Mario mi fa commuovere….



Novità per l'estate? Tendenze? Quali sono le calzature più richieste? 

Sempre il gioiello. Il gioiello la fa da padrone rispetto al sandalo semplice.

Immagino che tra i vostri clienti vi siano anche nomi importanti...

Si vengono… ma a noi non piace fotografare il cliente… non diamo molta importanza a questo aspetto della nostra attività. Noi siamo solo un piccolo laboratorio artigiano.


Ma quindi il laboratorio è questo? Lei lavora sempre in diretta come sta facendo ora?

Si. Questo è il laboratorio, qui dentro c’è tutto, i materiali, i miei attrezzi, le mie mani.

E io aggiungo che qui dentro c’è Mario d'Ischia e tutta la sua autenticità italiana, fatta di quel know how unico al mondo, di intelligenza artigiana e saper fare a regola d’arte: perché è questo, in fondo, che rende possibile rispondere ad ogni desiderio con un “si può fare!”  



Mario d'Ischia
Corso Angelo Rizzoli 57/108 - Lacco Ameno - Ischia

Web 


© Fabiola Di Girolamo

2 commenti:

  1. Mamma mia! Sono a bocca aperta...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo, Patricia, non è "solo" artigianato!
      Questa è magia!

      Federica

      Elimina

Ogni tuo commento è una coccola per il nostro cuore!