04 dicembre 2016

EQUILIBRIO

05

  Non muovere mai l’anima senza il corpo, né il corpo senza l’anima, affinché difendendosi l’uno con l’altra, queste due parti mantengano il loro equilibrio e la loro salute.

(Platone)

 

Uno

01

IMG_1274, 2014

 

Katie Griesar

Artista indipendente di Portland (Oregon), la cui attività è soprattutto concentrata sul making music. I suoni vengono prodotti utilizzando una varietà di giocattoli, vecchi e nuovi, di registratori rotti, di strumenti alternativi e vengono adoperati nei contesti più diversi (teatro, danza, installazioni artistiche, video). Particolarmente interessanti risultano esserle i suoni imperfetti e i miscugli sgangherati.

Si interessa di fotografia fin dai tempi del liceo. Per molti anni, anche solo prendendo in mano una macchina fotografica, ho creduto di essere in qualche modo un fotografo. Avevo tutte quelle immagini dentro di me.

L’interesse si rinnova, quando riceve in regalo una piccola macchina fotografica digitale.

Il suo primo progetto - Revisitations - consiste nel rifotografare le vecchie stampe della camera oscura della scuola superiore. Comincia così a sviluppare metodi di manipolazione che, uniti all’improvvisazione, fanno emergere dalle immagini particolari inaspettati.

L’immagine qui sopra, perfetto esempio di landart, pare perfetta per rappresentare l’equilibrio della natura. L’intervento dell’uomo crea troppo spesso squilibri in aree prima dominate da un ecosistema naturale. La natura, accorgendosi che qualcosa non va, e con un’intelligenza incomprensibile all’uomo, interviene prima che la situazione peggiori.

https://www.flickr.com/photos/9610116@N02/

 

 

Due

02

Equilibrium, 2012, anello

 

Claudio Pino

Claudio Pino è un designer di gioielli di fama mondiale, conosciuto per i suoi sorprendenti anelli scultura e i suoi anelli cinetici. Le sue collezioni sono state selezionate in numerose mostre internazionali e hanno ottenuto importanti riconoscimenti.

Nel 2009, per approfondire la sua conoscenza della storia degli anelli di fidanzamento, si è recato al Cairo, presso il Museo Egizio, per studiare la più grande collezione di gioielli antichi egiziani del mondo. La possibilità di vedere i gioielli indossati dai Faraoni, gli ha permesso non solo di comprendere le tecniche tradizionali, ma imparare molto sull’importanza simbolica e sull’origine degli anelli di fidanzamento.

Ha realizzato, inoltre, un progetto il cui obiettivo principale è stato quello di studiare l’origine dei gioielli tra le prime nazioni del Nord America, creando poi una collezione che unisce la tradizione artigianale con le tecniche contemporanee.

Durante il processo creativo, non dimentico mai che qualcuno indosserà i miei gioielli. Pertanto i miei anelli devono essere comodi e appartenere principalmente alla mano. I miei anelli prendono vita solamente quando trovano i loro proprietari.

Equilibrium è un anello cinetico con 14 diamanti. I 7 diamanti gialli rappresentano le donne, mentre i 7 diamanti bianchi rappresentano gli uomini. Due voci differenti, ma che si uniscono sulla struttura di platino. L’anello ha un preciso meccanismo che migliora i riflessi della luce e crea un’interazione fisica con chi lo indossa. Costruito pezzo per pezzo con 85 saldature, si può muovere liberamente, rimanendo tuttavia sempre ben visibile

http://pinodesign.net/fr

 

 

Tre

03

G23, 1951

 

Pierre Guariche (1926-1995)

Nato a Parigi, è uno dei rappresentanti del design francese del dopoguerra.

Sul finire degli anni ‘50, a capo dello studio di progettazione della compagnia belga Meurop, crea mobili molto eleganti a basso costo. I suoi progetti puntano alla creazione di mobili, che possano essere prodotti industrialmente.

Costante la sua ricerca nello studio delle materie plastiche.

Le sue opere sono caratterizzate da linee pulite e puntano alla praticità, in particolare si trovano mobili impilabili o attaccati al muro.

È noto soprattutto per le sue lampade.

La G23 è una lampada da terra, orientabile e con double balancier. Presenta due punti luce, uno diretto verso l’alto e uno diretto su un punto preciso. Il primo schermo della lampadina è asimmetrico per proiettare luce ulteriore sul soffitto ed è forato per creare l’effetto di una notte stellata. Il secondo, invece, vicino e profondo, è destinato ad essere utilizzato ad esempio su una sedia o su una scrivania.

I due bracci della G23 stanno in equilibrio nella posizione decisa dall’utente.

 

 

Quattro

04

Equilibrium, 2009, scultura

 

Alyson Shotz

Artista americana, che opera a New York, studia lo spazio e la luce, creando sculture realizzate con una gamma di materiali sintetici piuttosto particolari: specchi, perle di vetro, lenti di plastica, fili di acciaio.

In Equilibrium 500 corde di pianoforte, infilate con una moltitudine di perle di vetro argentato, pendono da un’armatura vicina al soffitto e formano una gabbia alta circa 3 metri.

La superficie, altamente riflettente, reagisce con la luce, creando distorsioni visive. La forma e il volume dell’opera sono solamente suggerite, l’impressione di delicatezza e di trasparenza rimane.

L’installazione, presso la Derek Eller Gallery, è parte di una personale intitolata Phase Shift.

http://alysonshotz.com/

 

 

Cinque

05

Finding Equilibrium, 2012, dipinto

 

Duy Huynh

Pittore vietnamita, dipinge quadri con uno stile poetico e contemplativo.

La sua ispirazione nasce dalla musica, dal cinema, dal folklore, dalle avventure a fumetti.

Il suo uso intelligente del simbolismo fa sì che lo spettatore sia libero di inventare una sua propria trama.

Il suo obiettivo è quello di nutrire un linguaggio visivo, che evoca un senso di meraviglia, mentre celebra la fragilità della vita.

Ha creato insieme alla moglie, artista pure lei, la Lark & Key Galleria, che opera a Charlotte (North Carolina) e che espone opere artigianali di artisti locali, regionali e nazionali.

http://www.duyhuynh.com/

https://www.facebook.com/larkandkey

 

 

5xwhat? + 5xwho? + 5xwhere? + 5xwhy? + 5xhow?

=

5xcreativity!

 

 

© Federica Redi

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni tuo commento è una coccola per il nostro cuore!