19 febbraio 2017

LUNA

05

La luna è l’anima, è il nostro modo di vivere le emozioni, i desideri, i sogni.

La terra è la realtà, il luogo in cui lottare con i rimpianti e le delusioni.

(Romano Battaglia)

 

Uno

01

Blue Moon Pendant

 

Jacob Albee

Originario del Vermont, ha una formazione molto lontana dal mondo della gioielleria (è laureato in storia dell’arte e in biologia). La sua originaria intenzione di diventare ornitologo è stata completamente cambiata da una breve esperienza lavorativa estiva: la fabbricazione e la vendita di gioielli di design si trasforma da hobby in professione.

Un gioiello di successo è quello che non si vuole smettere di indossare, quello da cui non si può distogliere lo sguardo. Un pezzo contemporaneo porta con sé la conoscenza del passato, ma butta un occhio al futuro.

Albee crea i suoi gioielli, utilizzando oro a 14, 18 e 24 carati, argento fine, pezzetti di meteorite Gibeon e gemme raffinate.

Il Blue Moon Pendant è costituito da zirconi blu e diamanti (neri, bianchi e champagne) trovati nel meteorite Gibeon e oro a 18 carati.

http://jacobalbee.com/

https://www.facebook.com/Jacob-Albee-Designs-Inc-133197132216/

 

 

Due

02

Private Moon

 

Leonid Tishkov

È un artista russo contemporaneo con interessi molto vari, che vanno dalle grandi installazioni, alla scultura, ai video, alla fotografia, alla pubblicazione di libri.

La sua carriera è cominciata nel 1980 con opere molto ironiche ispirate al mondo dei cartoni animati. Dal 2000, tuttavia, la sua vena romantica ha il sopravvento e si manifesta in tutta una serie di performance, ma soprattutto con il progetto Private Moon.

Private Moon è un progetto fotografico, che vede l’autore immortalato in vari luoghi del pianeta in compagnia della sua luna portatile. Alta due metri contiene al suo interno un’enorme lampada che cerca di riprodurre la luce lunare.

Qui un’interessante intervista all’artista.

http://leonidtishkov.com/

 

 

Tre

03

Le contrôleur de nuit

 

Antoine Jossé

Pittore e scultore francese, che vive e opera in Normandia.

L’arte è per me un prolungamento della vita; gli artisti sono i testimoni del loro tempo, che traducono attraverso la loro sensibilità e la loro opera.

I suoi soggetti più comuni sono figure umane, ma innaturalmente alte e magre, spesso senza viso, senza abiti, senza caratteristiche precise.

Le sue sculture ritraggono personaggi pieni di vitalità, filiformi, lunari. Il materiale preferito è il gesso, semplice da usare e che permette di lavorare sulla trama.

I suoi dipinti sono caratterizzati da esseri e motivi fantastici, onirici. In un universo desolato, pericoloso e minaccioso sono il simbolo della vita.

La magia della luna è presente in molte opere di questo artista.

https://www.facebook.com/antoinejosse.art

 

 

Quattro

04

Large Moon Jar Kokemusu

 

Akiko Hirai

Artista giapponese, che opera attualmente vicino Londra.

Nata nel 1970, ha studiato psicologia cognitiva prima di trasferirsi in Inghilterra, dove ha frequentato un corso di laurea in ceramica all’Università di Westminster.

Le sue opere prendono spunto dalla tradizione giapponese e cercano di mettere in risalto l’interazione fra l’oggetto e chi lo guarda.

Il suo particolare approccio alla ceramica ha fatto sì, che le sue opere abbiano suscitato lodi e catturato l’attenzione non solo in Inghilterra, ma in tutto il mondo.

In occasione del 130° anniversario delle relazioni diplomatiche fra la Corea e la Gran Bretagna il Korean Cultural Center United Kingdom ha organizzato una mostra dal titolo Moon Jar: Contemporary Translations in Britain. L’esposizione vuole mostrare le moderne interpretazioni di questa antica arte attraverso l’opera di quattro famosi ceramisti britannici e un artista coreano. Akiko Hirai era fra questi.

I moon jars furono creati fra XVII e XVIII secolo da sconosciuti ceramisti coreani. Erano usati per scopi pratici, come la conservazione del cibo o come vasi di fiori. Il vaso bianco, tuttavia, ha un significato preciso. Simboleggia gli ideali del Confucianesimo: austerità, semplicità e modestia.

http://www.akikohiraiceramics.com/

 

 

Cinque

05

Une enfance dans la lune

 

Benoît Moraillon

Pittore francese molto attivo sul mercato nazionale e internazionale, il cui approccio è basato sull’indagine delle grandi questioni della nostra esistenza.

La tecnica si ispira a quella dei grandi maestri e agli insegnamenti ricevuti alla Scuola di Belle Arti. Utilizza soprattutto la pittura acrilica su tele di lino extra sottile.

N'ayant aucune contrainte alimentaire, je peins aujourd'hui sans aucun compromis. Je ne peux travailler que durant mon temps libre, ce qui fait que je suis aussi lent qu'un escargot!

Molto scarse, purtroppo, le informazioni su questo artista.

https://www.artmajeur.com/it/member/bmoraillon

https://expo.artactif.com/moraillon/

 

 

5xwhat? + 5xwho? + 5xwhere? + 5xwhy? + 5xhow?

=

5xcreativity!

 

© Federica Redi

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni tuo commento è una coccola per il nostro cuore!