11 aprile 2017

MORONI BAGS. L’ARCOBALENO DENTRO UNA BORSA

01c

Quando si scrive delle donne, bisogna intingere la penna nell’arcobaleno e asciugare la pagina con la polvere delle ali delle farfalle.
(Denis Diderot)

 

Non era stato affatto facile catturare la sua attenzione, impegnata com’era quel giorno.

Gente che andava, veniva, tornava.

Clienti che curiosavano, chiedevano, si informavano.

Amici che salutavano, sorridevano, abbracciavano.

 

Sabato pomeriggio, pieno centro di Treviso, Tad.

Non mi sarei potuta aspettare nulla di diverso.

L’attesa era preventivata.

 

Ma il punto è un altro.

Era l’atmosfera, che la circondava.

La sensazione immediata, netta, precisa, che fosse molto amata.

Come persona intendo.

 

E, naturalmente, che fosse estremamente apprezzato il suo lavoro.

 

Me ne ero già fatta un’idea, sbirciando online.

Ma essere lì, davanti a quella serie di scaffali, era certamente un’altra cosa.

Riempirsi gli occhi di forme, modelli, linee.

Toccare morbide e pregiatissime pelli.

Sentirne l’inconfondibile odore.

No, aspettare non era stato un grosso sacrificio, sappiatelo!

 

Ciò che più colpisce nelle creazioni di Anna Moroni, titolare della Moroni Bags,  sono i colori.

Tinte magnifiche, squillanti, imprevedibili.

Un vero e proprio arcobaleno.

01

 

02

 

03

 

04

 

05

 

06-07

Non crediate, però, che i sette colori canonici possano bastare per esaurire la gamma delle possibilità.

Pressoché infinita.

08

 

09

 

10

 

11

 

12

 

13

 

14

 

15

Come infinito, lo avrete certamente notato, il numero dei modelli.

 

Le lettrici appassionate di borse certamente mi invidieranno per questo incontro, ne sono certa.

Per farmi perdonare vi lascio l’intervista con la signora Anna, che con molta simpatia e disponibilità ha risposto alla mie domande.

03

 

Moroni Bags

web

pagina Facebook

Instagram

 

Anna Moroni

profilo Facebook

 

© Federica Redi

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni tuo commento è una coccola per il nostro cuore!