26 gennaio 2018

IL MERLO BAGS. PERFEZIONE ARTIGIANA

01

Et già di là dal rio passato è ’l merlo:
deh, venite a vederlo.

(Francesco Petrarca)


Caro Francesco, non me ne volere, ma il merlo, che ho incontrato io ad Artigianato e Palazzo era tutt’altro che morto!

Era vivo e vegeto, era allegro, era spensierato, era coloratissimo. Un vero inno alla vita e proprio per questo valeva la pena andare a vederlo.

Aveva un nome molto esotico, sai, penso arrivasse da lontano …


Eh già! Arriva da lontano Kyoko Morita, titolare del marchio Il Merlo Bags, con la quale mi sono piacevolmente intrattenuta in una calda giornata di maggio a Giardino Corsini.

Nata negli Stati Uniti, cresciuta in Giappone, arrivata in Italia solo qualche anno fa, è approdata alla Scuola del Cuoio a Firenze, dopo aver studiato product design ed interior design.

Abbiamo fatto un po’ fatica a capirci, lei ed io, perché il suo italiano non è ancora fluente, ma ciò che mi è parso subito chiara, aldilà delle difficoltà linguistiche, è la passione con la quale questa giovanissima artigiana porta avanti il suo lavoro.

Le parole, in fondo, non sono necessarie, quando a parlare sono i gesti e gli sguardi.

02

Dimmi, anzitutto, come è nato il nome del brand. Perché il merlo?

(ride) È perché in Giappone non ci sono i merli!

Quando sono venuta in Italia e lì ho visti, sono rimasta molto impressionata, così, quando ho deciso il nome del marchio, mi è venuta in mente questa parola.

Se il nome mi piace, lavoro molto meglio, no? (ride)

03

Stati Uniti, Giappone, Italia. Come questi mondi così diversi si riflettono nel tuo lavoro?

Sono nata negli Stati Uniti, ma ci sono rimasta solo due anni, quindi non mi ricordo niente. Le mie sorelle, invece, sono rimaste un po’ di più, quindi magari l’influenza è arrivata da loro.

In Giappone sono cresciuta, lì ho studiato design industriale.

Poi sono venuta in Italia, mi piaceva il design italiano.

04

Il tuo marchio è piuttosto recente (2015). Quando hai deciso di diventare designer in questo campo e per quale motivo?

Sono venuta in Italia circa tre anni e mezzo fa, ma in quel momento non sapevo esattamente, se la pelle mi piacesse oppure no.

Ho deciso di provare, era divertente.

Mi interessava sperimentare, lavorare sulla forma, sulla tridimensionalità.

È stata una scelta graduale.

05

Quali sono le tre caratteristiche principali delle tue borse?

Mmmmdesign raffinato, lo posso dire?

Certo che lo puoi dire!

… la forma particolare … la qualità, sono prodotti fatti a mano…

06

Qual è il must-have delle tue collezioni?

In questo momento mi piacciono quelle borsine là, però … tutto! (ride)

07

Da dove arriva l’ispirazione?

L’ispirazione viene da tantissime parti … questi per esempio … dai fiori di zucca …

Quindi qualsiasi cosa ti può ispirare?

Sì. Le persone poi … guardo le persone passare … mi dico forse a lei questa forma sta bene

08

Ci sono delle icone di stile, a cui ti ispiri?

Mmmm, … troppo difficile questa! (ride)

09

Qual è l'ingrediente più efficace per il successo creativo?

Io sono molto curiosa … penso sia questo.

10

Quali sono le difficoltà ad essere artigiani oggi?

Io faccio tutto a mano e ci vuole tantissimo tempo, la gente non sempre capisce. Se usi la macchina fai prima, per fare un pezzettino così – indica una quindicina di centimetri – io ci metto almeno venti minuti.

Ma sono perfette! Sembrano fatte a macchina, sei bravissima!

Grazie! Ma a volte sbaglio, eh!

11

Sei già stata ad Artigianato e Palazzo? Cosa ti piace di più di questa manifestazione?

Sì, un’altra volta. Ci sono tanti altri espositori bravissimi …

Quindi ti piace stare in loro compagnia?

Sì, certo.

12

Il tema della mostra di quest’anno è fiori d’arancio. Che cosa hai preparato di bello?

Ho preparato dei piccoli portafoto. In quella – vedi? – ci ho messo la mia mamma e il babbo …

13

Domani Kyoko inaugura ufficialmente a Firenze il suo nuovo negozio, già attivo nel periodo natalizio.

Se avete la possibilità di passare di lì, non perdete l’occasione, perché gli oggetti da lei creati sono davvero dei capolavori, nei quali la sua evidente abilità viene messa in risalto dalla semplicità delle forme e dai magnifici colori delle pelli usate.

14


Il Merlo Bags

sito

pagina Facebook

Instagram


© Federica Redi