04 luglio 2018

RENATA FERRARI - EMOZIONI D’ARTE

renata ferrari1

Comincio oggi raccontandovi la storia artistica di Renata Ferrari, a parlarvi e a farvi scoprire gli artisti partecipanti ad &_le_menti a confronto.

Un incontro mancato, a dire la verità, quello con la signora Ferrari. Io sono potuta essere presente alla manifestazione solo per la serata dell’inaugurazione e quella sera la signora Ferrari non c’era. Per fortuna però che sono comunque riuscita a mettermi in contatto con lei tramite mail e lei è stata tanto brava e disponibile a rispondere alle mie domande.

Prima di scoprire cosa mi ha risposto, però, volevo raccontarvi cosa mi ha colpito dei suoi dipinti.

IMG_4109

La signora Ferrari era presente all’evento con questo bellissimo dipinto.  È non solo il dipinto di un corpo, di un uomo a dorso nudo, è un dipinto che racconta una storia, che trasmette emozioni e come questo tutti i suoi quadri che ho potuto rintracciare in rete.

renata ferrari

Queste sono le storie che più mi piace raccontare e per questo motivo mi sono data tanto da fare per contattarla.


Come e quando nasce la passione per la pittura?

Il segno grafico e la pittura fanno parte di me da sempre, fin da piccola disegnavo su tutto quello che era superficie, dai muri, ai fogli, alle pietre, ecc.


Quale è stato il suo percorso artistico?

Crescendo, ho dovuto scegliere tra la scuola d’arte e la scuola per l’insegnamento (le mie due grandi passioni), optando per quest’ultima.
La vita mi ha portato molto presto a costruire una famiglia senza mai dimenticare l’arte! Ho seguito per diversi anni corsi privati negli studi di pittori già affermati, privilegiando lo studio del nudo e perfezionando le varie tecniche pittoriche.

renata ferrari2

Da diversi anni tiene corsi per bambini. Che esperienza é? Com'è insegnare ai bambini?

Lavorare con i bambini è stato uno dei sogni nel cassetto che ho potuto realizzare.

Condividere con un bambino il suo fantastico mondo è una vera gioia, anche perché, come dico sempre, non sono io che insegno a loro, ma loro che insegnano a me.

Il mondo artistico di un bambino non ha né schemi né barriere, è libero e non è prigioniero di un cliché in cui, purtroppo, un artista si ritrova nel tempo per poter essere riconoscibile!


Che cosa è per lei la creatività?
Creatività è una parola meravigliosa! Con essa ognuno può esprimere se stesso, mettendo a nudo la propria anima e, nel caso della pittura, attraverso la mano fissare su di una tela bianca il proprio mondo trasformandolo con il segno e il colore!

La creatività non ha età, è parte di noi sempre!

renata ferrari3

Cosa c'è di lei nelle sue opere?
Nei miei lavori c’è tutto di me: lo studio, la luce e l’ombra, la ricerca nel creare un’emozione, il travaglio interiore in ogni nuovo quadro che inizio, la sofferenza e la gioia, il non essere mai soddisfatta completamente, il nascondere, a volte, il viso e altre no, il giocare sull’ ambiguità di un corpo mostrando sia il lato maschile che quello femminile, l’amore per la figura umana perfetta nella sua imperfezione!

renata ferrari4

Quale è il suo sogno nel cassetto?
Nel mio percorso artistico, che poi è il percorso della mia vita, ho messo tanti sogni nel cassetto, alcuni si sono realizzati, altri no. Al momento il mio cassetto è aperto e ... vuoto.

Penso che lo terrò cosi, perché amo la mia vita, amo quello che faccio e quello che ho.

Il futuro è sorpresa!


Renata Ferrari

Sito Internet

Pagina Facebook

Instagram

© Barbara Fanelli

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni tuo commento è una coccola per il nostro cuore!