21 maggio 2018

MANI FELTROSIANE

00

Vi siete mai fermati a pensare, anche solo per un minuto, allo straordinario mondo racchiuso dentro le mani?

La mani, come lo sguardo, sanno dire molto senza bisogno di tante parole.

A volte, osservandole con attenzione, in esse si può leggere la storia di una persona, capirne la provenienza, individuarne lo status sociale, ma anche riconoscere malattie, delineare caratteri, comprendere atteggiamenti.

Per chi ci crede, attraverso le mani, sarebbe persino possibile intravvedere il futuro.


Le mani sono lo strumento più importante a disposizione dell’uomo, quello che caratterizza l’essere umano e lo distingue da tutti gli altri esseri del creato.

Le azioni, che una mano è in grado di compiere, sono talmente tante, che è impossibile enumerarle tutte. Le mani lavorano, giocano, scoprono e creano.

Sono una specie di antenna, che ci consente di comunicare con il mondo esterno, ricevendo e trasmettendo.

Sono, come già diceva Aristotele, strettamente legate all’intelletto in una sorta di relazione causa-effetto.


Attraverso le mani Dio avrebbe creato l’uomo, donando ad esso lo strumento per la sua realizzazione nel mondo.


Nella recente edizione di Feltrosa, come potrete ben immaginare, di mani ne ho viste moltissime, il che non dovrebbe sorprendere più di tanto, trattandosi di una fra le più importanti manifestazioni creative italiane.

Eppure, questa volta, sono rimasta veramente incantata.


Giovani …

01

… o segnate dal tempo.

02

Incerte sul da farsi …

03

… o sicure nei movimenti.

04

Curiose e pronte ad apprendere …

05

… e generose. Di quella generosità, che è tipica di chi vuole trasmettere qualcosa.

06

Mani sempre al lavoro, mai stanche. In movimento continuo per ore ed ore.

Determinate a raggiungere un risultato.

07

Forti …

08

… o delicate.

09

Tutte desiderose di raccontare delle storie.

Storie fatte di colori …

10

… e di forme…

11

… di mistero …

12

… e di magia.

13

Feltrosa è stata tutto questo, ma non solo questo.

Perché le mani feltrosiane, che ho visto, ammirato ed osservato, sono mani che, soprattutto, parlano di passione condivisa, di amicizia e di affetto.

Sono mani, che si toccano e che si stringono.

Che si ritrovano con piacere di anno in anno, rincorrendosi in giro per la nostra bella Italia, pronte a condividere momenti ed esperienze.

Pronte a regalarsi e a donare emozioni.


FELTROSA 2018

CAVARENO (TN)

4-8 MAGGIO


sitoFacebookTwitterInstagram

evento


© Federica Redi